Per chi studia in Ateneo

  

14 gennaio 2022

Aggiornamento sessione esami invernale 2021/2022 

Gentile studentessa e gentile studente,

in vista dell’imminente sessione esami, che prenderà avvio lunedì 17 gennaio 2022, si integrano le informazioni già attualmente disponibili on line https://www.coronavirus.polito.it/per_chi_studia_in_ateneo (sotto) in merito alla richiesta di sostenimento esami da remoto.

Per gli studenti sottoposti alla misura della quarantena o dell’isolamento fiduciario con sorveglianza sanitaria ai sensi della normativa in vigore, oltre poter presentare il certificato dell’ASL, o di una autorità sanitaria estera (in lingua inglese), che dispone la quarantena / isolamento fiduciario, sarà possibile presentare:

  • il certificato di una autorità sanitaria nazionale (ad esempio il medico curante);
  • l’esito positivo di un tampone (anche antigenico rapido), con data non antecedente a 14 giorni dalla data dell’appello, nel quale siano riportate le generalità dello studente. Non si terrà conto della negativizzazione se questa interviene dopo la chiusura delle prenotazioni e l’esame potrà pertanto continuare ad essere svolto in modalità online.

Si ricorda che la richiesta può essere inoltrata entro le ore 12 del giorno precedente l’appello. Nel caso subentrasse una positività, quarantena o isolamento fiduciario, accertata e comprovata dopo le ore 12 del giorno precedente allo svolgimento dell’esame, gli studenti invieranno richiesta di deroga direttamente alla/al titolare degli insegnamenti autocertificando il loro stato: il/la titolare farà sostenere l’esame in remoto, eventualmente anche nella forma di esame orale sostitutivo successivo alla data dell’appello. Gli studenti dovranno fornire, tramite ticket e nel più breve tempo possibile compatibilmente all’acquisizione delle disposizioni da parte di ASL/medico curante/autorità sanitaria estera, la documentazione attestante la positività, la quarantena o l’isolamento fiduciario. Il Politecnico potrà procedere d’ufficio alla verifica della documentazione prodotta.

Si segnala inoltre che, in aggiunta ai residenti all’estero e impossibilitati a rientrare in Italia a fronte di limitazioni agli spostamenti internazionali, potranno sostenere l’esame in deroga anche gli studenti momentaneamente all’estero per lo svolgimento di attività didattiche soggetti alle medesime limitazioni previste gli studenti residenti all’estero https://www.coronavirus.polito.it/per_chi_studia_in_ateneo (sotto). Per il calcolo e le modalità di pagamento delle eventuali borse di studio per mobilità, saranno comunque applicate le regole indicate nei relativi bandi di riferimento e, relativamente alle mobilità assegnate nell’ambito del Bando di concorso per mobilità internazionale degli studenti (Bando Unico) a.a. 2021/2022 alla Determina della Direttrice Generale n. 989/2021 del 23/06/2021.

Cordiali saluti

Il Vice Rettore per la Didattica 

 

 30 Novembre 2021 -  Aggiornamento del 10 gennaio 2022

 Sessione esami invernale 21/22 – autorizzazione al sostenimento  degli esami in remoto 

 Gentile studentessa, gentile studente,

La sessione invernale 2021/2022 per gli esami di profitto, per la quale a breve verranno aperte le prenotazioni, si terrà in presenza per tutta la popolazione studentesca e per tutti gli insegnamenti. Come eccezione, coloro che si trovano in una delle seguenti condizioni possono richiedere di sostenere in modalità remota gli esami della sessione accedendo ad un’apposita procedura on-line. Si è autorizzati alla richiesta se:

  1. sottoposti alla misura della quarantena o dell’isolamento fiduciario con sorveglianza sanitaria ai sensi della normativa in vigore;
  2. positivi di lungo termine al COVID 19 (positivo da più di 21 giorni ma con certificato di fine isolamento da parte di ASL rilasciato per positivi di lungo termine in assenza di tampone negativo);
  3. studentesse e studenti con patologie gravi o immunodepressi (ai sensi dell’art. 58 D.L.73/2021 convertito con L.106/2021);
  4. impossibilitati a spostarsi dalla residenza a causa di limitazioni imposte alla mobilità da provvedimenti nazionali o regionali (per residenti in Italia);
  5. residenti all’estero e impossibilitati a rientrare in Italia a fronte di limitazioni agli spostamenti internazionali.

 Chi rientra in una delle casistiche sopra riportate potrà compilare l’apposito modulo on line allegando, se prevista, la documentazione a supporto della richiesta secondo le tempistiche riportate. Nello specifico:

  1. certificato dell’ASL o di una autorità sanitaria nazionale (ad esempio il medico curante) o estera (in lingua inglese), che dispone la quarantena / isolamento fiduciario. In alternativa è possibile presentare l’esito positivo di un tampone (anche antigenico rapido), con data non antecedente a 10 giorni dalla data dell’appello, nel quale siano riportate le generalità dello studente. La richiesta può essere inoltrata entro le ore 12 del giorno precedente l’appello;
  2. certificato di termine dell’isolamento e il referto del tampone ancora positivo non oltre le 48h precedenti. La richiesta può essere inoltrata entro le ore 12 del giorno precedente l’appello;
  3. dichiarazione rilasciata dalle competenti autorità sanitarie, nonché dal medico di assistenza primaria che ha in carico il paziente, nella quale sia precisata la necessità di sostenere esami non in presenza (senza indicazione di patologia). La richiesta può essere inoltrata non oltre le due settimane precedenti l’appello;
  4. non è necessario allegare alcuna documentazione poiché sarà cura dell’ateneo verificare, in base alla regione di residenza e alle ordinanze ministeriali, le eventuali limitazioni. Per coloro a cui sarà concesso il sostenimento dell’esame da remoto verrà verificata la provenienza della connessione;
  5. residente all’estero e impossibilitato a rientrare in Italia a fronte di limitazioni agli spostamenti internazionali: inserire il link al sito web ufficiale del governo del Paese di residenza da cui si evinca la limitazione. La richiesta può essere inoltrata non oltre le due settimane precedenti l’appello. Per coloro a cui sarà concesso il sostenimento dell’esame da remoto verrà verificata la sede di provenienza della connessione.

 La condizione di cui al punto 4, in considerazione delle attuali norme vigenti sul territorio nazionale, non è al momento selezionabile: verrà resa disponibile solo nel caso in cui vengano previste delle limitazioni alla mobilità nazionale che non prevedano deroghe per motivi di studio.

Il modulo deve essere compilato per tutti gli appelli per cui si richiede il sostenimento da remoto.

Indicazioni operative:

-          prenotarsi, tramite la consueta procedura, agli esami che si intendono sostenere;

-          procedere alla compilazione del modulo secondo le tempistiche e le modalità indicate sopra (Segreteria on line – Esami – Consultazione e prenotazione esami);

-          la richiesta verrà valutata e l’esito sarà visibile nella medesima pagina di compilazione del modulo;

-          se la richiesta viene accettata sarà inviata automaticamente una mail al/alla titolare dell’insegnamento affinché si adoperi per garantire l’esame da remoto;

Le modalità di svolgimento dell’esame da remoto saranno definite dal/dalla titolare dell’insegnamento e saranno comunicate ai soggetti coinvolti. È possibile che l’esame da remoto venga erogato in un orario diverso da quello previsto dall’appello. È altresì possibile che l’esame remoto venga previsto in forma orale, indipendentemente dalla modalità prevista per coloro che svolgeranno l’esame in presenza.

La procedura di richiesta autorizzazione al sostenimento degli esami in remoto verrà attivata contestualmente all’apertura delle prenotazioni esami:

  • 10 dicembre per gli insegnamenti del primo anno dei Corsi di Laurea di primo livello
  • 22 dicembre per tutti gli altri insegnamenti.

 

Controllo sulle dichiarazioni:

I controlli relativi alla documentazione e alle informazioni presentate in fase di richiesta di esame da remoto potranno essere effettuati sia prima dell’esame, sia durante il suo svolgimento, sia successivamente al sostenimento dello stesso. Tra le tipologie di controlli verrà verificata anche la provenienza della connessione.

Nel caso in cui venga accertata una falsa dichiarazione, lo studente verrà segnalato alla Commissione disciplinare e l’esame sarà considerato nullo, salvo ulteriori provvedimenti disciplinari.

 

Accesso presso le sedi dell’Ateneo:

Si ricorda che l’accesso all’Ateneo, anche per sostenimento dell’esame, sarà consentito esclusivamente se si in possesso di Certificazione verde COVID-19, c.d. "Green Pass" o di "Certificazione di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19".

Cordiali saluti

Il Rettore

Guido Saracco

 

8 gennaio 2022

Aggiornamento in merito alle attività didattiche

 

Gentilissime e gentilissimi,

considerata la evoluzione del quadro pandemico e delle disposizioni nazionali e regionali, ed in accordo con le Linee guida del Comitato regionale di coordinamento delle Università dello scorso 7 gennaio, l’Ateneo ha previsto di ridefinire lo svolgimento di alcune attività come di seguito indicato:  

  1. Le attività didattiche, nella settimana dal 10 al 15 gennaio 2022, si svolgeranno di norma in remoto.

Qualora, in casi eccezionali, le attività didattiche non siano erogabili in remoto, i docenti potranno mantenere le attività in presenza cercando di evitare che nella stessa giornata si alternino, nell’orario delle lezioni, attività in presenza e attività in remoto. Saranno i docenti stessi a dare comunicazione agli studenti di quali attività eventualmente rimarranno in presenza.

  1. Le biblioteche, ai fini di consultazione e prestito, al pari dei laboratori e delle altre strutture che erogano servizi indispensabili agli studenti, assicureranno il servizio in presenza.
  2. Le sale studio saranno aperte secondo le procedure di accesso già in essere.
  3. Le sessioni d’esame saranno svolte in presenza secondo le specifiche disposizioni riportate al link https://www.coronavirus.polito.it/per_chi_studia_in_ateneo in corso di aggiornamento.  

Le attività in presenza sono organizzate nel rispetto delle linee guida del Ministero dell’Università e della Ricerca, nonché in base ai protocolli per la gestione di casi confermati e sospetti di COVID-19, definiti con disposizioni del Ministero della Salute e già attuati in Ateneo.

Si sottolinea in particolare l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 per l’accesso e lo svolgimento di tutte le attività nelle sedi dell’Ateneo.

Le seguenti indicazioni sono valide dal prossimo 10 gennaio 2022 e potranno essere integrate in sede di aggiornamento delle disposizioni del Protocollo condiviso di Ateneo “Misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Covid 19”.

Un cordiale saluto

Il Rettore 

  

4 gennaio 2022

Modalità di erogazione della didattica dal 10 al 15 gennaio 2022

Care studentesse, cari studenti,

considerata l’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione CoViD19 e la circostanza che rimane a calendario solo un’ultima settimana di lezioni, si ritiene opportuno che le attività didattiche previste nella settimana dal 10 al 15 gennaio 2022 si svolgano in remoto.

Qualora, in casi eccezionali, le attività didattiche non siano surrogabili in remoto, i docenti potranno mantenere le attività in presenza cercando di evitare che nella stessa giornata si alternino nell’orario delle lezioni attività in presenza e attività in remoto. Saranno i docenti stessi a darvi comunicazione di quali attività eventualmente rimarranno in presenza.

Nella consapevolezza che la situazione contingente ci richiede ancora una volta un cambiamento nella pianificazione delle attività, confermo ancora una volta l’impegno dell’Ateneo nel trovare soluzioni per  garantire la vostra formazione.

Un caro augurio di buon anno

Il Rettore

Guido Saracco

 

Avvio delle attivita' didattiche 2021/2022 

 

Care studentesse, cari studenti,

lunedì 27 settembre 2021 prenderanno avvio le attività didattiche del nuovo anno accademico che, così come comunicato nei mesi precedenti, saranno organizzate prevalentemente in presenza.

Ogni studente può prendere visione della modalità di erogazione della didattica consultando l’orario predisposto dall’Ateneo sulla propria pagina personale oppure a questo link https://www.swas.polito.it/dotnet/orari_lezione_pub/ .

Tenuto conto della situazione contingente verrà comunque garantito, in parallelo alla didattica in presenza, un supporto specifico diversificato in funzione delle caratteristiche dei singoli insegnamenti e dell’autonomia didattica del singolo docente. A titolo esemplificativo, oltre alle lezioni/esercitazioni in aula, i docenti potranno fornire agli studenti: materiale di supporto già prodotto negli anni accademici precedenti, registrazione della lezione in aula e successiva pubblicazione, diffusione in "streaming" (in tempo reale) uni-direzionale o bi-direzionale, altro materiale sostitutivo o integrativo. Tali opzioni potranno essere combinate in funzione delle specificità dell’insegnamento e della tipologia di attività didattica (es. lezioni, esercitazioni in aula, esercitazioni in laboratorio).

La tipologia del materiale di supporto che verrà fornito sarà comunicata direttamente dal docente tramite un avviso sul portale della didattica.

Modalità di accesso alle attività didattiche:

  • attività didattiche in presenza: per partecipare è obbligatorio prenotare un posto. Le prenotazioni verranno aperte nel pomeriggio di giovedì 23 settembre. Nel file allegato "Tool prenotazioni application/pdf (239,27 kB)" è riportata la descrizione puntuale del sistema di prenotazione accessibile a tutti gli studenti iscritti nonché agli studenti non ancora immatricolati ma che hanno ricevuto una valutazione positiva per l’ammissione alla Laurea Magistrale;
  • attività didattiche in remoto: per tali attività è riportata l’indicazione di "Aula Virtuale". Per accedere alle lezioni è necessario collegarsi alla propria pagina personale del portale della didattica oppure, per gli studenti non ancora immatricolati ma che hanno ricevuto una valutazione positiva per l’ammissione alla Laurea Magistrale, alla piattaforma Apply.

Attenzione: l’accesso all’Ateneo sarà consentito esclusivamente agli studenti in possesso di Certificazione verde COVID-19, c.d. "Green Pass" o di "Certificazione di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19" (a tale proposito prendere visione dell’Informativa per gli studenti durante l’emergenza COVID-19 application/pdf (100,49 kB)a fondo pagina).

La verifica del possesso delle certificazioni avverrà attraverso controlli a campione da parte di personale addetto. Tali controlli saranno effettuati sia in ingresso sia all'interno delle strutture dell'Ateneo.

Agli studenti che a seguito dei controlli non risulteranno in regola sarà comminata una sanzione disciplinare (es. inibizione temporanea dalla frequentazione in presenza) oltre a procedere alle relative comunicazioni alle autorità competenti.

Si ricorda infine che gli esami della prima sessione 2021/2022, che si terranno a partire dal 17 gennaio 2022 al 26 febbraio 2022, saranno in presenza. Eventuali e specifiche deroghe verranno valutate successivamente.

Nel ricordarvi di seguire sempre scrupolosamente le misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del COVID-19, vi auguro un buon inizio delle attività didattiche 2021/2022.

 

Il Rettore

Guido Saracco

 

Informazioni in merito alle nuove disposizioni per prevenire il contagio Covid-19 - Green Pass

 

Care studentesse, Cari studenti,

come noto, dal 1° settembre entrano in vigore nuove disposizioni per prevenire il contagio da SARS-CoV-2, in base alle quali tutto il personale universitario e tutti gli studenti devono possedere e sono tenuti ad esibire la certificazione verde COVID-19, il c.d. "Green Pass" [1].

Nella prospettiva da sempre perseguita dall’Ateneo del massimo sostegno alla campagna di prevenzione del rischio di contagio e al supporto dei lavoratori, si ritiene anche in questo caso importante applicare prontamente la normativa, che mira a tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza finalizzate ad agevolare lo svolgimento delle attività didattiche e curriculari in presenza e, nel contempo, salvaguardare la sfera sociale della intera comunità universitaria che frequenterà dal 1° settembre l’Ateneo.

 

Pertanto, a partire dal 1° settembre, tutto il nostro personale e tutti gli studenti potranno accedere ai locali dell’Ateneo solo se in possesso di Green Pass o di “Certificazione di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19” rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della salute.

La normativa indicata prevede l’obbligo per l’Ateneo di verificare il rispetto delle nuove prescrizioni, quindi, oltre ai consueti controlli per l’accesso alle nostre sedi, verrà accertato il possesso del Green Pass o del Certificato di esenzione.

I soggetti interessati da tali prescrizioni sono:

  • il personale docente e ricercatore, il personale tecnico amministrativo e bibliotecario, i docenti e i collaboratori didatticia contratto, i borsisti, gli assegnisti di ricerca, i collaboratori, i tirocinanti
  • gli studenti iscritti a qualunque corso universitario compresi dottorati, master, corsi di perfezionamento, scuole di specializzazione o altro

Come auspicato dalle Linee Guida del Co.Re.Co. (Comitato Regionale di Coordinamento), per favorire la più ampia possibile tutela delle persone che lavorano presso le nostre sedi, l’Ateneo sta valutando le modalità migliori per sensibilizzare anche il restante personale che a vario titolo opera stabilmente all’interno dell’Ateneo.

Le verifiche della certificazione saranno effettuate ai varchi di ingresso da personale opportunamente istruito e delegato, utilizzando esclusivamente strumenti  aderenti alla normativa sulla privacy (attualmente l’applicazione VerificaC19).  Nei confronti degli studenti le verifiche potranno essere effettuate a campione.

Poiché la campagna vaccinale non ha raggiunto ancora la totalità della comunità universitaria e considerato che il Green Pass viene rilasciato anche a seguito di test antigenico con esito negativo (validità 48 h) , l’Ateneo, in collaborazione con la Regione Piemonte e l’Università di Torino, si è attivato per promuovere, insieme  all’hub vaccinale, anche un servizio di esecuzione, a prezzi agevolati, dei test antigenici per studenti e operatori degli Atenei. Si riporta pertanto in allegato application/pdf (1,55 MB) una lista aggiornata di centri nell’area metropolitana dove effettuare tale test.

Il Politecnico di Torino, insieme alle Università e gli Istituti AFAM del Piemonte continuano l’azione di prevenzione e tutela della salute e della sicurezza, contando sul senso di responsabilità di tutti, convinti che tutta la nostra comunità potrà trarre un enorme vantaggio dalla vaccinazione di ognuno.

 

In caso di ulteriori evoluzioni delle norme nel prossimo periodo,  eventuali aggiornamenti saranno resi noti attraverso il nostro sito istituzionale www.coronavirus.polito.it/

Per eventuali chiarimenti rivolgersi a covid.segnalazioni@polito.it. Per gli aspetti connessi alla privacy: www.polito.it/privacy/

 

Un cordiale saluto

Il Rettore

[1]D.L. 6 agosto 2021, n.111; Circolare MUR 7 agosto 2021; Linee guide Co.Re.Co 19 agosto 2021; Circolare del Ministero della salute del 4 agosto 2021.

 

ATTIVITA' DIDATTICHE A.A. 2021/2022

 

Care studentesse, cari studenti,

in vista del nuovo anno accademico l’Ateneo ha assunto l’impegno di organizzare le attività didattiche in presenza conformemente con le prospettive del piano vaccinale nazionale che dovrebbe consentirci di tornare in aula in condizioni più serene e con minori limitazioni.

Per garantire la sostenibilità dell’organizzazione didattica in condizioni di sicurezza, si prevede tuttavia che una limitata quota delle attività possa essere svolta in remoto.

Per l’a.a. 2021/22 si prevede inoltre che gli esami di profitto e di laurea si svolgano in presenza.

Posto che gli studenti internazionali devono essere in possesso del visto per potersi immatricolare presso gli atenei italiani, in presenza di limitazioni alla mobilità imposte dalle autorità governative agli studenti internazionali sarà garantita la possibilità di fruire delle attività didattiche in remoto e altresì, eventualmente, la possibilità di sostenere gli esami in remoto.

Pur con alcune incertezze che ancora caratterizzano questo periodo, ci avviamo dunque con fiducia verso un nuovo anno accademico nel quale la nostra “nuova normalità” recuperi sempre più tutte quelle caratteristiche che rendono l’esperienza universitaria un’autentica esperienza di vita. La crescita personale e professionale dipende infatti dall’interazione diretta con i docenti e con i compagni e le compagne di studi, così come dalle occasioni offerte dal nostro campus e dalla nostra città.

Vi auguriamo, quindi, una serena pausa estiva, in attesa di incontrarvi nuovamente numerosi e numerose nelle nostre aule, laboratori e biblioteche.

Eventuali novità che dovessero emergere nei prossimi mesi saranno oggetto di tempestiva comunicazione.

 

 Il Rettore                                                                                           Il Vice Rettore per la Didattica

Guido Saracco                                                                                  Sebastiano Foti

 

 

IL POLITECNICO PER IL VACCINO

Il Politecnico e l'Università degli studi di Torino sostengono con forza la campagna vaccinale anti-Covid19. Decidere di sottoporsi alla vaccinazione è un gesto fondamentale di responsabilità, a tutela della propria salute e di quella degli altri e che segna un passo decisivo nella lotta contro la pandemia. Il vaccino è la risorsa più efficace attualmente disponibile per sconfiggere il Covid19 ed il principale presupposto per il recupero di una nuova normalità dentro la comunità accademica, dove tornare a condividere in presenza il nostro impegno, realizzare una piena socialità e riaffermare il valore essenziale della scienza nella salvaguardia della salute delle persone.

Nell’ambito di una collaborazione già avviata con il Sistema Sanitario Regionale, gli Atenei torinesi offrono una ulteriore possibilità: le studentesse e gli studenti iscritti che non hanno ancora ricevuto la prima dose del vaccino e intendano sottoporsi alla vaccinazione presso il Punto Vaccinale del Rettorato di via Verdi 8 a Torino, possono compilare il modulo online che trovi all’interno della e-mail “Adesione alla campagna vaccinale anti-Covid 19 studentesse e studenti UniTo e Polito” inviata al proprio indirizzo di posta istituzionale.

Si segnala che:

  • fascia oraria, data seconda dose e dettagli sono riportati nel modulo;
  • è necessario stampare o segnarti data ed ora della prenotazione (non verranno inviate ulteriori comunicazioni di conferma);
  • i posti sono limitati.

Per eventuali ed ulteriori chiarimenti, consultare le FAQ.

 INFORMATIVA PER GLI STUDENTI DURANTE L'EMERGENZA COVID 19 

Con la ripresa graduale delle attività in presenza, per la tutela della tua salute e di quella di tutti gli altri, il Politecnico ha predisposto delle procedure per l’accesso e per la permanenza all’interno delle proprie Sedi

INFORMATIVA - agg. 22/09/2021 application/pdf (222,16 kB)

Elenco delle attività con apertura e chiusura application/pdf (23,26 kB)

 

ELENCO SERVIZI DI RISTORAZIONE e BAR – ORARI DI APERTURA application/pdf (130,73 kB)