FAQ

Certificazione verde Covid-19

Informazioni generali sulla Certificazione verde Covid-19 (c.d. Green Pass) in Italia

Informazioni sul c.d. Green Pass “rafforzato”

Con “Green Pass rafforzato” si intende la Certificazione verde Covid-19 ottenuta a seguito di vaccinazione o guarigione.

Dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, l’accesso di ospiti esterni alle cerimonie e gli eventi organizzati dal Politecnico sarà consentito solo se in possesso del “Green Pass rafforzato”, ovvero di certificato di esenzione alla vaccinazione in corso di validità.

Restano invariate le modalità di accesso per il personale e gli studenti, che continueranno ad esibire la documentazione finora richiesta (green pass “semplice”, ovvero certificazione di esenzione).

A titolo d’esempio:

  • Per le cerimonie di laurea: il green pass rafforzato dovrà essere posseduto dagli ospiti, ma non dallo studente o dai relatori o dal personale di supporto all’evento, che dovranno essere in possesso del green pass “semplice”;
  • Per eventi e convegni: il green pass rafforzato dovrà essere posseduto da relatori e partecipanti esterni, ma non dai relatori interni, dal personale di supporto e dal pubblico interno, che dovrà essere in possesso del green pass “semplice”.

Attenzione! Le informazioni che seguono sono rese disponibili dal Governo Italiano e dagli altri Enti preposti alle vaccinazioni e al rilascio del Green Pass. Il Politecnico di Torino non è coinvolto nelle procedure.

Puoi utilizzare un Green Pass ottenuto nei seguenti Paesi:

  • Paesi UE e dell’Area Schengen
  • San Marino, fino al 31 dicembre 2021
  • Paesi e territori non-UE che hanno connesso il proprio sistema al sistema europeo di emissione e verifica dei Certificati Covid Digitali dell’UE 
  • Canada, Giappone, Israele, Regno Unito (territori europei), USA. NOTA: questi Green Pass non sono verificabili tramite l'app “VerificaC19”.

Scarica l’app VerificaC19 del Ministero della Salute e verifica il QR code associato al tuo Green Pass.

  • Comirnaty (Pfizer BioNTech)
  • Spikevax (Moderna)
  • COVID-19 Vaccine Janssen (Janssen)
  • Vaxzevria AstraZeneca COVID-19 Vaccine

Covishield (Serum Institute of India), prodotti su licenza di AstraZeneca;

R-CoVI (R-Pharm), prodotto su licenza di AstraZeneca;

Covid-19 vaccine-recombinant (Fiocruz), prodotto su licenza di AstraZeneca.

Con Circolare del 04.11.2021 Il Ministero della Salute ha stabilito che i “soggetti vaccinati all’estero con un vaccino non autorizzato da EMA possono ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-RNA nei dosaggi autorizzati per il “booster” […] a partire da 28 giorni e fino a un massimo di 6 mesi (180 gg) dal completamento del ciclo primario”. […] “Superato il termine massimo di 6 mesi dal completamento del ciclo primario con vaccino non autorizzato da EMA, così come in caso di mancato completamento dello stesso, è possibile procedere con un ciclo vaccinale primario completo con vaccino a m-RNA, nei relativi dosaggi autorizzati”.

Se ti trovi in una di queste situazioni, e vuoi essere vaccinato in Italia e ottenere il relativo Green Pass, puoi seguire la procedura che trovi sotto alla FAQ: “Vuoi vaccinarti in Italia e ottenere il Green Pass con un documento di identità/Passaporto e il Codice Fiscale e senza Tessera Sanitaria?”.

  • Ottieni il codice fiscale italiano
  • Rivolgiti alla tua ASL di competenza (residenza/domicilio) o scrivi a callcentercovid@aslcittaditorino.it inviando in allegato:
    • Passaporto
    • Certificato di vaccinazione
    • codice univoco rilasciato dal Paese in cui hai effettuato il vaccino (potrebbe essere scritto nel certificato di vaccinazione)
  • Leggi l’elenco delle farmacie che offrono il test antigenico rapido disponibile a questa pagina 
  • Vai in una farmacia in elenco con un documento di identità
  • Effettua il tampone e ottieni il codice NRFE (Numero Referto Elettronico del Tampone antigenico)
  • Compila il modulo per ottenere il Green Pass selezionando: “Utente senza tessera sanitaria o vaccinato all'estero”
  • Scarica il Green Pass. Attenzione: il Green Pass così ottenuto vale per 48 ore dall’effettuazione del tampone